Abbiamo riunito alcuni trucchi molto utili per aiutarvi a ottimizzare i vostri lavori di stampa.

Cliccate sulle parti di seguito per ulteriori informazioni.

Per minimizzare il fenomeno di trasparenza, ovvero che si veda attraverso il foglio, è preferibile, quando mettete a punto il vostro documento, disporre dorso accanto a dorso (“back to back”) le immagini dalle forti cariche di inchiostro e i colori più scuri. (cioè, di modo che siano alla stessa altezza della pagina uno fronte e l’altro retro del foglio)
Bianca-Volta

Nella progettazione del lavoro, evitate, se possibile, nelle zone di piegatura, i colori solidi e le elevate cariche di inchiostro, nonché la applicazione di vernici UV. Non vi sarà la scrostatura della pellicola di inchiostro a livello della piega.

1

Sempre durante la fase progettazione, evitate forti cariche di inchiostro sui bordi del documento per evitare macchie al momento del  taglio. Si tratta infatti di un fenomeno causato dalla pressione molto forte esercitata al momento del taglio.

2

Infine, al momento della stampa, fate attenzione all’uso di inchiostri Blue Reflex e Warm Red che causano problemi di abrasione: è preferibile l’applicazione di colori primari.

3LE CARTA PATINATE OPACHE sono generalmente più fragili che brillanti. Essendo la loro superficie più aperta, l’inchiostro tende a penetrare: in realtà, la vernice dell’inchiostro penetra nella carta, mentre i pigmenti di inchiostro rimangono in superficie. Ciò causa problemi di abrasione dell’inchiostro e macchie

COMPORTAMENTO DELLA GAMMA OPACA MCS . Satimat è una carta semi-opaca, leggermente calandrata. In aggiunta al suo tocco vellutato, questa calandratura offre una buona resistenza all’abrasione dell’inchiostro. Chromomat è davvero opaca, affatto calandrata. Ciò le dona questo suo aspetto unico, la sua opacità profonda ed il suo tocco.E’ tuttavia un po’ più fragile e alcune precauzioni sono necessarie in caso di stampa e di piegatura.

Durante la fase di progettazione, le immagini o qualsiasi area di forte inchiostrazione devono essere disposte faccia a faccia, una di fronte all’altra (e non di fronte ad aree di testo o di zone non stampate), al fine di limitare le macchie.

Durante la fase di fotoincisione, al fine di evitare cariche di inchiostro troppo forti e di limitare le macchie, è preferibile eseguire una « rimozione del sotto-colore » (UCR- Under Color Removal) (diminuzione della potenza dei tre colori primari compensatata da un aumento del nero).

Quando si stampa è consigliabile non lavorare con pile troppo voluminose per limitare i rischi di macchie. I migliori risultati si ottengono con inchiostri di serie speciali per carta patinata opaca. Si raccomanda di applicare una vernice di protezione sulle immagini per ridurre il rischio di macchie. Assicurarsi in anticipo sulla compatibilità inchiostro/ vernici

 

PROBLEMI CAUSE SOLUZIONI
Contaminazione delle zone stampate Sfilacciature dovute al taglio Quando si taglia in due una carta prima della stampa, è necessario effettuare una rifilatura.
Difficoltà di evitare le macchie durante la piegatura Lento essiccamento degli inchiostri Inchiostri incompatibili con il supporto
Controllare PH e conduttività della soluzione umettante.
Ridurre la portata d’acqua.
Sbaveggiatura Carica di inchiostro troppo alta Regolare il bilanciamento acqua/inchiostro.
ICattiva resa nelle sovrapposizioni Rifiuto dell’inchiostro Cambiare la sequenza dei colori per stampare i retinati prima dei colori piatti e uniformi.
Retinati/colori piatti e uniformi
Aumento di spessore
Mancanza di soluzione umettante Controllare il flusso d’acqua (non abbastanza o troppo forte). Controllare il pH e la conduttività della soluzione umettante..
Ingiallimento della carta sul retro della stampa Effetto stampa fantasma dovuto all’evaporazione degli oli vegetali contenuti nell’inchiostro Ci sono poche soluzioni, poiché il difetto appare dopo la stampa. E’ tuttavia raccomandato far prendere aria alle pile all’uscita della macchina : 3 o 4 volte con un quarto d’ora di  intervallo.

Taglio-di-rigetto

La rifilatura consiste nel tornare a tagliare la parte respinta dalla lama (scarto della lama). Essa permette di eliminare sfilacciature sui bordi e polvere dovute al taglio.

PROBLEMI CAUSE SOLUZIONI
Problemi di localizzazione, rivestimento e /o piegatura laterale ( soprattutto sulle macchine da 1 e 2 colori in vari passaggi). Senso delle fibre sbagliato Per quanto possibile, utilizzare carta con fibre parallele all’asse del cilindro di stampa.
Problemi di alimentazione Shock termico molto importante Evitare grandi differenze di temperatura
Problemi di planarità
Rapida deformazione della carta dopo
l’apertura del suo imballaggio
Umidità relativa (UR). Temperatura Se nel laboratorio l’ambiente è troppo secco, UR>35%, la carta si seccherà e formerà una conchetta. Se nel laboratorio l’ambiente è troppo è troppo umido, UR>60 %, i bordi della carta prenderanno umidità e onduleranno (proteggere bene la carta).
Pieghettatura in macchina Problemi di planarità Vedere sopra. Controllare la collocazione dei foglisui vassoi, nonché la fissazione delle pinze di trasferimento.
Elettricità statica Scompenso igrometrico
Problema di messa a terra
Umidificare l’aria
Verificare la buona massa della macchina.
Mettere barre antistatiche
Volume del pallet
Differenza tra temperatura esterna e interna
5°C 7,5°C 10°C 15°C 20°C 25°C 30°C 35°C
0,2m3 4h 7h 9h 15h 21h 29h 41h 62h
0,4m3 7h 12h 17h 26h 36h 41h 64h 92h
0,6m3 9h 15h 20h 31h 42h 55h 76h 106h
1m3 12h 18h 23h 33h 46h 63h 94h 115h
2m3 13h 19h 24h 35h 49h 66h 90h 123h

forte-umiditaLe fibre assorbono l’eccesso di umidità dell’atmosfera e si dilatano in senso trasversale. Ciò dà luogo all’ondulazione della carta . Al fine di evitare questo problema, assicurarsi che la carta rimanga imballata fino all’uso e poi proteggerla in ogni fase della fabbricazione.

umidita-ridottaIn un ambiente troppo secco, l’umidita esistente nella carta evapora e le fibre si contraggono in senso trasversale . Ciò crea il cosiddetto effetto a conca e si verifica soprattutto in inverno.

Problemi Cause Soluzioni
Rottura alla piega Scrostatura della stuccatura Si raccomanda di eseguire una cordonatura con un coltello per cordonatura e controstampo (cfr. diagramma qui sotto). Il coltello sarà sempre posizionato sul lato esterno dell’opera piegata.
Macchie sulla piegatura. abrasione (su patinato opaco) Usare inchiostri con alta resistenza all’abrasione (consultare il proprio fabbricante di inchiostri). Stendere una vernice protettiva


Queste informazioni sono fornite in buona fede; si tratta di una semplice guida e Arjowiggins Graphic non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali danni causati dal seguire tali consigli.Lavorazione